Per esempio, Giovanna Ventura

Da segretario confederale, quando era tutto a posto e ce lo dice anche il commercialista, la signora Annamaria guadagnava cinquemila netti al mese. L’ha detto lei stessa alle Iene, e quindi ne siamo sicuri.

 

 

Quindi, se il commercialista non ha preso fischi per fiaschi, all’epoca la regola era quella.

Come mai, allora, il 10 agosto 2015, nella trasmissione “In onda” su La7, la signora Ventura Giovanna, dipendente comunale in distacco sindacale e da nove mesi segretario confederale della Cisl, dichiarava invece di percepire netti al mese “3.200 euro”? Richiesta del lordo, rispondeva “faccia il 40 per cento in più”: diciamo 4.500 abbondanti.

Questo quando non era ancora entrato in vigore il nuovo regolamento economico; grazie al quale, ed a quanto risulta dalle buste paga sul sito della Cisl (relative a febbraio 2016), la signora Ventura Giovanna ha avuto un bell’aumento: 2.539 dalla Cisl, più 1.731,84 dal comune di Torino, totale 4.270,84. Mille abbondanti in più, sul netto. Il lordo va sui 7.700.

Ma anche dopo un nuovo regolamento che le ha alzato di quasi un terzo lo stipendio netto, e il lordo anche di più, la Ventura Giovanna continua a prendere meno, a parità di livello, di quel che prendeva la signora Annamaria col vecchio regolamento!

Però è tutto a posto, l’ha detto anche il commercialista…

Condividi il Post

7 Commenti - Scrivi un commento

  1. Questi continuano a scherzare col fuoco mi viene un forte dubbio ma non sarà che li abbiamo sopravalutato quando invece sono solo e semplicemente scemi ma tanto scemi da non capire che il gioco di mentire, smentire contraddire, ragionare e rispondere all’incirca e così via con la finanza e con la magistratura non si può fare e loro devono mettere in conto che prima o poi anzi dopo l’ultima trasmissione delle iene più prima che poi rischiano grosso. Per il bene della cisl auguriamoci che continuano così più sVenture e Sbarre ci sono più la fine si avvicina. Wiva la CISL LIBERA

    Reply
    1. Per essere seri basta non far esaminare il caso ai probiviri della Cisl nazionale, o ai sindaci che in questi anni non si sono accorti di nulla fin dai tempi di Bonanni…

      Reply
  2. Non sapevo che essere seri significa rubare e smentire. Per il resto una volta ci insegnavano che se non si trovava rispota ad un certo livello di giustizia ci si poteva rivolgere al livello superiore dunque per me la proposta fatta dall’amico è seria e fondata a differenza dello spirito fuori luogo fatto da chi tenda a ridicolizzarla comportantosi allo stesso modo di biancaneve e company.

    Reply
  3. Nelle aziende private è ancora così, se qualcosa non torna ci si rivolge al livello superiore. Tecnicamente si chiama escalation. Non è detto che funzioni sempre, però almeno un po’ di paura gliela metti.

    Reply
  4. Per quanto riguarda l’essere seri o no deriva dal fatto che spesso leggo richiami ad interventi della finanza o della magistratura. Sotto questo profilo se uno ha in mano qualcosa di rilevante sarebbe obbligato a denunciarlo e comunque la finanza e la magistratura possono muoversi autonomamente visto anche il clamore mediatico. A quanto mi risulta non c’è nessun procedimento aperto ……. Quindi di che si parla?

    Reply
  5. Concordo con l’amico che in Italia lo stato di diritto è sembre in vigore anche se rispettato sempre meno però c’è tanto è vero che il povero Fausto ha avuto tutta la soddisfazione che meritava. Comunque si tranqulillizziuchè presto arriveranno anche gli atti suggeriti.

    Reply

Commenti