Il Primo Maggio di due anni fa

Comma 22, che nei giorni scorsi ci ha raccontato il suo sogno di un colloquio  con Fausto Scandola, ci manda un piccolo ricordo del Primo Maggio 2015, quando Fausto spedì a chi faceva parte dell’esecutivo Cisl la sua prima denuncia, e fa un po’ di conti su cosa disse il segretario generale della Cisl il 21 settembre 2015 davanti al Consiglio generale. Quando la signora Anna Maria provò a nascondere la spazzatura sotto il tappeto giocando sulla differenza fra dichiarazione dei redditi ed estratti contributivi.

il9marzo.it

1° MAGGIO ONORE A FAUSTO SCANDOLA

Il 1° maggio 2015 Fausto Scandola portava a conoscenza dei componenti l’Esecutivo Confederale la raccomandata inviata il 13 aprile al segretario generale Anna Maria Furlan, con la quale ne chiedeva le dimissioni per incompatibilità morale ed etica.

Immoralità che riguardavano il gruppo dirigente denunciandone pubblicamente le radici.

Conseguentemente è stato espulso e il segretario generale gli ha risposto solo con alcuni passaggi presenti nella relazione al Consiglio Generale del 21 settembre 2015.

Per la precisione:

1) Fausto Scandola, da bravo sindacalista, nella sue denunce non ha mai confuso il reddito fiscale con il reddito contributivo-pensionistico; purtroppo nessun dirigente ha mai chiesto un chiarimento sulle sue denunce negli organi confederali.

A riprova vanno rivisitate le sue ricerche:

furlan

Il mistero forse risiede nella delibera di segreteria del 3 maggio 2006, in applicazione dell’art.7 del Regolamento 22 giugno 2004.

2) Ancora oggi dalle ultime buste paga del Segr. Gen. pubblicate sul sito Cisl risalenti al febbraio 2016 ognuno può verificare che l’indennità di finzione è pari al 25% (1.536,77 di 6.147 08) e non al 20%, ma soprattutto trattasi non di una riduzione dello stipendio, come scritto nella relazione, ma di un ulteriore aumento rispetto al precedente regolamento e che stranamente va ad incidere anche sulla indennità di carica (una indennità dell’indennità)

Infatti l’indennità di carica max del 30% non viene applicata solo sulla indennità economica di 6.147,00 ma anche sulla indennità di funzione (6147,08 + 1536,77) pari a 2.305,16, così è stata recuperata gran parte della differenza economica per la scelta del 25% invece che il 40%.

La finta e il dribbling in termini calcistici.

Sicuramente ci sarà una delibera interpretativa della segreteria diceva Fausto a cui non sfuggiva nulla:

“Nonostante queste modifiche del regolamento non sono riusciti a giustificare le competenze degli anni precedenti che non potranno mai mascherare; vedrai che nel 2016 dovranno ridurre i redditi dichiarati per rispettare il regolamento”

E così è.

3) Coloro che gli sono stati vicino sanno che Fausto Scandola non ha avuto suggeritori né tanto meno manovratori (Bonanni, Faverin ecc.) come artatamente è stato insinuato ma si è mosso sempre da solo accompagnato dalla sua caparbietà, perdendo così il saluto di molti amici.

Onore a FAUSTO

Comma 22

Condividi il Post

7 Commenti - Scrivi un commento

  1. Dal quotidiano Libero: Inps, Boeri vuole bloccare le pensioni d’oro dei sindacalisti: Poletti non fa partire la circolare e cgil, cisl e uil ringraziano!!!!! una vergogna insopportabile ma possibile che nessuno fa nulla

    Reply
  2. Purtroppo per vergognarsi bisogna avere onore e dignità qualità che alla Cisl con Crudelia e i suoi cagnolini è diventata merce rara anzi inesistente.
    Onore a Fausto

    Reply
  3. Da cattolico non mi resta che confidare nella giustizia divina che prima o poi renderà giustizia alla memoria del povero Fausto. Perché sperare in un sussulto d’orgoglio o senso dell’onore di questi infingardi é semplicemente tempo perso. Eppure il giorno della resa dei conti si avvicina e presto ogni cosa sarà messa al posto che merita dalla storia. Purtroppo però quello che non potrà mai più recuperare è il buon nome,e la dignità perduta dalla Cisl e dei suoi iscritti.
    Zorro

    Reply
    1. I congressi Fnp e Cisl si avvicinano , è arrivato il momento di farsi sentire e cacciare tutta la Dirigenza corrotta e i suoi galoppini

      Reply
  4. Il comandante Stopardi · Edit

    Valori Cisl ormai scomparsi totalmente …. A partire dagli accorpamenti delle provincie , e’ nata solo una corsa alle poltrone e un garantismo nei confronti degli “amici”.
    In Piemonte , con l’accorpamento dei territori di Novara Vercelli Biella e Verbania , e’ iniziato un processo di “verbanizzazione” senza eguali .
    Vercelli messa ad un ruolo marginale , senza più un rappresentante provinciale ….. Con gli ex segretari generali a fare i recapiti a destra e a manca .
    Alcuni collaboratori sono stati licenziati … Questo il nuovo corso della Cisl ….

    Reply

Rispondi a anonimo Annulla risposta