La stagione dei veleni

Roberto Benaglia, l’operatore confederale usato da Via Po 21 per allontanare l’odiato Bentivogli dalla Fim, è stato, fra tutti gli intrvistati da Report, quello che ha fatto la figura meno peggiore (ci perdoni la lingua italiana, ma non riusciamo ad esprimerci diversamente). Anche lui si è nascosto dietro alle tiritere per non rispondere nel merito (“noi ci occupiano dei problemi dl lavoro e  non pensiamo a queste cose”), ma almeno non è scappato ed ha opposto alle domande poste il diritto ad avere una visione diversa. Poco credibile, ma legitttimo.

Leggiamo oggi su qualche sito locale che lo stesso Benaglia ha scritto una lettera agli iscritti alla Fim in cui non si limita a ripetere la tiritera, ma vuole smontare il quadro che della sua Federazione (sia pure governata su mandato di Via Po 21) ha offerto la trasmissione. E conclude il messaggio dicendo che “non abbiamo bisogno di subire una stagione dei veleni”.

Noi ci permettiamo allora di usare la stessa libertà che lui, a differenza dei suoi superiori di Via Po 21, ha usato durante l’intervista: cioè di dirgli apertamente che abbiamo una visione diversa dalla sua. Molto diversa.

Caro Benaglia, la stagione dei veleni nella Cisl è aperta da anni. O solo tu non sai delle lettere anonime, tanto per fare un esempio, che girano in gran quantità? Comprese quelle che hanno aperto la strada del posto da segretario generale alla signora Anna Maria (e che cominciavano “questa non è la solita lettera anonima…”)? O quelle che hanno avvelenato il clima la mattina di apertura del congresso di scioglimento della Fai nel 2014?

E solo tu non ti sei accorto di essere diventato segretario generale all’esito di uno scontro che ha portato Bentivogli alle dimissioni?

Condividi il Post

13 Commenti - Scrivi un commento

  1. Pare che Graziani (non Ciccio il campione ma lo scarponaro abbronzato) ci stia facendo piu’ che un pensierino dopo la trasmissione. Peccato che sia appoggiato da un numero di persone pari a metà delle dita di una mano.

    Reply
  2. Dopo lunedì, una verità · Edit

    la tattica e’ che il problema è’ report e le sue fonti (tutte dentro via po).

    ma da lunedì chiunque non stipendiato dalla cisl ha chiaro che IL PROBLEMA È IL VERTICE CISL E NON REPORT.

    BARETTA DEVE DIMETTERSI DAL MEF
    RAGAZZINI HA USATO I SOLDI DEI PENSIONATI AL MINIMO PER PAGARE LA PORTABORSE DI BARETTA

    Reply
  3. le regine degli scacchi · Edit

    La cosa che la signora non si accorgerà mai… e’ che i suoi più prodi addetti stampa sono tutti allenati al doppio gioco. vale per il siracusano a roma cisl, (di cui e’ ignoto il compenso) vale per il marsicano in fim. Persone che han sempre considerato l’ambiguità e il doppio gioco come una “professionalità'”. Tra qualche anno si scoprirà… che tutti parlavano con la redazione di report. E che lo sconto e’ solo ” affari di “famiglia Cisl”

    Reply
  4. Per ora ha inaugurato la stagione dei ripensamenti. In Fim si è passati da #iostoconbentivogli a #iostocontuttiglialtri in 2 secondi netti. Sembra ci si stia attrezzando per un ulteriore hashtag #chièbentivogli. Tranne rarissime eccezioni il resto è robaccia anche in Fim.

    Reply
    1. Purtroppo, è proprio così: una masnada di opportunisti di ogni specie. Povero Bentivogli, quanti lecchini inutili e viscidi che si ritrovava in casa.

      Reply
  5. 1Chi critica la Cisl oggi :
    Una manica di vecchi ex rancorosi e rincoglioniti, che non conoscono più nulla di questioni interne e quindi pensano che il mondo si sia fermato
    2 Una manica di ex sbattuti fuori a volte a torto a volte ragione .
    3 Voi

    Reply
    1. I commenti con le parolacce li censuriamo, ma questa volta facciamo un’eccezione per ringraziarti, visto che avendoci messo nella categoria 3 ci hai escluso sia dal numero della “manica di vecchi ex rancorosi e rincoglioniti” sia da quello della “manica di ex sbattuti fuori”.
      Siccome però il nostro regolamento non è solo indicativo, dobbiamo darti comunque un turno di squalifica per la parolaccia. Che sconterai sul prossimo commento.

      Reply
      1. Aldilà della parolaccia un commento legittimo come legittimo è commentare in dissenso. Per favore per equità e comparazione attendo una classifica di chi, malgrado tutto quello che stiamo vedendo in questi anni è rimasto in CISL in colpevole silenzio o in consapevole supporto:
        1- i tengo famiglia
        2?
        3?

        Reply
  6. Signor lucidità (come il lucido da scarpe..), io sono ancora giovane e ho lasciato tutte le cariche, distacco ex g. 300 compreso, di mia spontanea volontà perché la dignità non ha prezzo.

    Reply
  7. Mr lucidità si rende conto di aver offeso la categoria degli anziani, tra cui gli iscritti fnp che pagano anche il suo stipendio ? Gli anziani sono la memoria storica senza la quale si vede chiaramente dove avete portato la Cisl. Lei conferma l’intolleranza e inciviltà che alberga nell’attuale gruppo dirigente, maschere da lecca fondoschiena dinanzi agli organismi e poi come lei nella realtà di tutti i giorni

    Reply
  8. che peccato….un uomo come benaglia dovrebbe rispettare se stesso….vicino alla pensione,fuori dalla fim da anni,faceva il mercato del lavoro in lombardia in maniera onesta,si era gia fatto traviare dal suo segretario sbarra e poi andato alla fai come testa di legno(assieme ad altri di comissariamento in comissariamento)….infine non contento si è fatto incantare con la proposta di segretario generale della fim….alla sua età non ha ancora capito quanti piedi deve leccare e quanti favori ricambiare…..meglio operatore che lecca….

    Reply

Commenti