Nuove restrizioni per i commenti sul blog

In cinque anni e mezzo di vita, lo spazio dei commenti di questo blog non era mai stato così frequentato come in questi giorni in cui Via Po 21 ha sostanzialmente commissariato la Fim sostituendo un segretario generale sgradito con un bravo operatore confederale organico al gruppo di sessanta-settantenni che controllano l’organizzazione.

Purtroppo all’aumento della partecipazione si accompagna anche un certo qual scadimento della qualità media degli interventi, che non avevamo registrato nella stessa misura in nessuna delle altre occasioni di maggior polemica. Il che mette a dura prova il sistema che abbiamo scelto dall’inizio, quello della assoluta libertà di parola con pochissime restrizioni, e la più ampia facoltà di esprimersi in modo anonimo, con uno pseudonimo o con nome e cognome. Quello di non ammettere l’insulto ma di apprezzare la polemica e al limite l’invettiva. Quello di scegliere, nel dubbio, un po’ troppa libertà di espressione piuttosto che un eccesso di rigore.

Siccome qualcuno/a sta trascendendo, d’ora in poi dovremo essere più severi. E ci riserviamo di non pubblicare quei commenti che giudicheremo opportuno non pubblicare. Soprattutto se valuteremo che certi interventi puntano a provocare inutili risse verbali. A nostro insindacabile giudizio.

Resta ferma invece, nonostante tutti gli inconvenienti, la possibilità di non rivelare l’identità del commentatore. Perché l’anonimato può portare sul blog un po’ di monnezza, e a volte più di un po’, ma resta una risorsa preziosa per chi abbia qualcosa da dire che altrimenti non direbbe.

Condividi il Post

50 Commenti - Scrivi un commento

  1. Giusta decisione · Edit

    Giusta decisione, anche perché a breve rimpiangeremo Annamaria, e poi Gigi. il dossieraggio per incoronare Giorgio Graziani (in Toninelli) e’ già iniziato. Vanno a caccia di chi parla con i giornalisti ma le carte partono tutte dai due palazzi di Via Po’. Insomma incoroni “3 giganti sindacali ” e due di loro con l’altra mano li fai fuori.

    Reply
    1. E cosa c’entra il “pessimo segretario generale” Bentivogli con il fatto che, senza commissariamento formale, a sostituirlo è stato qualcuno mandato dalla confederazione, ottenendo lo stesso effetto di un commissariamento senza doversi nemmeno sporcare le mani a farlo?
      O magari pensi che nelle federazioni allineate a Via Po 21 non ci siano altri pessimi?

      Reply
      1. Condivido l’anonimo delle 19:28. Pessimi sindacalisti sono ovunque e grazie a Bentivogli ne è diventata piena la fim. Benaglia è un bravo sindacalista e non me ne frega niente se era operatore in Cisl. Bentivogli è stata una sciagura e lui e i suoi fedeli sono dei miracolati. Ma che commissariamento! Magari li avessero commissariati!

        Reply
        1. L’ anonimo dell’UNA di notte deve avere tanto veleno in corpo che ruba il mestiere pure ai rapaci notturni per volare sui cadaveri.
          Cosa ti avrà fatto di tanto grave Bentivogli che disturba i tuoi sogni fino agli incubi. Una domanda: mi sai dire una ragione per il commissariamento della Fim? Persino il boia ha avuto incertezze ma tu appartieni al gregge dei Sanculotti che godono solo nel vedere scorrere il sangue. Stai tranquillo e se ci riesci pure sereno. Ma sappi che pure te così accecato Bentivogli come Cesare è stato ucciso da Bruto e Ferrucci dal calabrese Maramaldo. Da Torino a Padova, da ForlìRavenna a ReggioCalabria il gelo dell’invidia e della delazione ha seccato l’unica pianta ancora viva in CISL. Vedremo i frutti dei liberatori ma non ci aspettiamo nulla di buono visto che gli alabardieri sono tutti mascherati e affollano l’antinferno dantesco,quello di coloro che “Non furo mai vivi”.

          Reply
          1. Caro anonimo, guarda che tanti di quelli che adulavano Bentivogli (e hanno contribuito a farlo affondare) hanno già iniziato a farsi i selfie con Benaglia. Sono semplicemente miserevoli; spero che adesso Bentivogli abbia capito chi erano alcuni suoi “prefetti” nei territori (soprattutto al Sud)…

            Reply
          2. ma per favore. non sapete cosa dite. Cosa ha fatto di male Bentivogli? ha distrutto la fim, unica pianta ancora viva in Cisl.

            Reply
        2. Concordo. Forse Bentivogli come persona è anche onesto e sincero, ma è stato letteralmente “soffocato” da troppi adulatori ed opportunisti che poi si sono soprattutto serviti di lui, diventando la sua sciagura peggiore e favorendo la deriva totale della FIM nei territori. Bentivogli, inebriato dal successo (soprattutto mediatico) e da questa corte di lacché, ha spesso perso il contatto con la sua realtà sindacale, in profondità..

          Reply
  2. Se a un mese dalle dimissioni tutta questa invidia... · Edit

    Quelli che scrivono su Bentivogli sono operatori confederali che non mostrano neanche il loro quadro C.

    Reply
  3. aziende abusano Cig. Solo le aziende? · Edit

    Finalmente perseguono le aziende che han messo i lavoratori in Cig e li han fatti lavorare. Ma solo le aziende?
    Cgil in particolar modo e un po’ anche la Cisl sono a posto su questo?

    Reply
  4. Di cig se ne sta facendo uso anche nel feudo genovese della Signora Casa di Vetro . Operatori posti in cig, pagati dall’ente statale e che lavorano da casa. Furbate di sindacalisti da prima, seconda e terza repubblica. Questa è la trasparenza del nuovo corso. Robba da codice penale.

    Reply
  5. Sono stato e ho vissuto il mondo FIM fino al 2009. E´stato il periodo sindacale migliore che mi ha fatto crescere. ho conosciuto Segretari come Italia, Caprioli, Farina. certamente non tutto era perfetto ma quello
    che di piu´importante c´era, era la possibilita´, il piacere di poter avere dubbi e di esternarli liberamente.
    In una parola c´era confronto. I commenti che ho letto sulla questione di Bentivogli danno la visione di una FIM
    triste, ripiegata su se stessa. Il rischio che vedo ora e´quello di perdere dentro la CISL una voce critica, propositiva, stimolante.

    Reply
  6. Basta con questa cisl · Edit

    I capi sono contentissimi
    La fim non parlerà più e le donne fim dovrebbero alzarsi o tacere x sempre.
    Che dicono le fimmine del veneto e Lombardia?
    Quote qua e quote la e poi i loro figliocci fanno carriera e stanno in segreterie senza donne e loro cadono in un silenzio assordante.
    Povere donne.

    Reply
  7. osservatore interessato · Edit

    io penso che ci siano novita’ in arrivo infatti la postina nelle conclusioni dell’ultimo C. Gene.le ha dedicato quasi un’ora del suo intervento a sparlare della trasmissione Repoter di Sigfrido Ranucci che sta preparando un servizio sulle risorse della Cisl sulle sue entrate e sulle retribuzioni percepite dai vertici. Le giornaliste di reporter hanno partecipato ai cons. Gen.li della Fim e anche nell’ultimo hanno tentato di avvicinare la seg. gen.le che , more solito, ha reagito male confermando la solita coda di paglia. Conoscendo la serieta’ e la cura con cui Reporter prepara i propri servizi , comprensivi di interviste ai cislini di vecchia e nuova generazione
    hai visto mai che parafrasando il detto quod non fecerunt barbari fecerunt Barberini non si rierca a dare la spallata finale alla ” sanguinaria” ( appellattivo guadagnato dalla postina a Via Po )

    Reply
  8. Ci vorrebbe un amica · Edit

    Si perché il problema sono me donne in Fim !!
    Ci sarebbe da piangere per certi commenti , e poi così per capire quale donna poteva ambire per capacità alla segreteria nazionale ?
    Per caso mica qualcuno pensa alla coordinatrice donne ?
    Messa li solo perché fedelissima del capo , che in 4 anni non è riuscita a parlare 1 volta 1 senza leggere un discorso già scritto….su via siamo seri .
    Le donne brave ci sono , si potevano mettere , ora saremmo a fare polemica su chi , quindi avanti così

    Reply
  9. Accellerera’ la fuga verso nuove opportunità. Le regionali sono alle porte sempre che qualcuno la voglia, cosa che dubito

    Reply
  10. un esterno alla Fim che arriva e caccia le donne e favorisce espulsioni dei Probiviri di Raineri e’ un inedito in Fim. Bentivogli non ha mai cacciato nessuno(fate qualche nome o tacete), ed e’ questo il suo errore. Lavativi e lavative coperti dalla cisl andavano mandati a lavorare. Arrivi a 60 anni e cacci le persone e metti l’impiegata fidata di Petteni e amministrativo uno che ha tentato piu volte il golpe a Bentivogli su mandato di Crudelia?
    e’ piu’ stile cisl o meglio Fai… ultima nel suo comparto come la Cisl Emilia Romagna ultima in Regione ma governa la Cisl.

    Reply
  11. 5 agosto alle 13.28 , la segreteria della Toscana nord fuori , il segretario del Piemonte orientale fuori , poi riabilitato dai provibiri confederali.
    Più tutti quello costretti alle dimissioni.
    Basta ?
    Mani sporche di sangue , padri di famiglia, gente a 7/ 8 dalla pensione e da 25 in distacco , basta ?
    Qualcuno chiami repoooooorrrrtttt, poi si parla tutti

    Reply
  12. la segretaria della toscana nord. solo a lucca e’ passata da 1200 iscritti a 280 e si e’ dimessa per sfiducia del suo direttivo. Su di lei e’ aperto un processo penale peraltro.

    Il segretario del piemonte orientale ha fatto una conciliazione di 100.000€ di nascosto per la mobilità’ del suo segretario generale per poi riassumerlo in Fim da un’azienda dove ai lavoratori davano al
    max 20.000€. E i probiviri Cisl lo hanno riammesso solo perché decorsi i termini. Per cui nel merito quello che ha fatto Tartaglia e’ scritto chiaramente dal lodo dei probiviri Fim.

    Comunque anche le iene proprio nell anniversario della scomparsa di Nadia Toffa non stanno dormendo.

    Reply
    1. I probiviri fim! Quello che giudicano a fasi alterne e solo chi decidono loro in base a quello che Bentivogli desiderava!

      Reply
  13. Bentivogli, se davvero era dalla parte della legalità, doveva cacciare certi segretari e segretari aggiunti in alcuni territori su cui più volte sono venuti fuori scandali pubblicati su giornali e siti web. Ed invece, pur sapendo, non ha fatto un bel nulla, perchè i suoi “prefetti” (ex segretari nazionali aggiunti poi regionali) hanno coperto e “garantito” tutto.
    Troppo marcio, ormai, si era concentrato nel suo entourage.
    È quello stesso marcio che, a mio avviso, ha finito per danneggiarlo, anche mal consigliandolo (forse perchè le voci o le coscienze troppo critiche lo infastidivano).
    Il problema, adesso, è che quel marcio sta già scalpitando per conservare il posto al sole con la nuova Segreteria nazionale. Segretaria nazionale che farebbe bene ad avviare serie indagini, commissariare interi territori nel Sud (ho già scritto nei commenti precedenti quali) e cacciarli via dalla FIM e dalla CISL! Indegni!

    Reply
  14. Sin Dike perché non denunci ai probiviri o alla magistratura?
    altrimenti si capisce troppo bene chi sei e si capisce che racconti un sacco di balle. Che comunque non coprono quello che hai combinato nella tua regione.

    Reply
    1. Caro “Anonimo 6 agosto 2020 at 16:53″, credo che tu mi stia confondendo con qualcun’altro, non avendo io mai avuto alcuna responsabilità e retribuzione né dalla FIM e né dalla CISL (e da altri sindacati); ma essendo io solo una piccola (ma molto sveglia) RSU della FIM in una azienda. Ho già scritto che nella FIM di oggi non credo serva nulla rivolgersi ai probiviri, fossimo anche 4 o 5 RSU, visto che questi vengono nominati (come tutto l’attuale “sistema”) anche loro per sola cooptazione. Riguardo la magistratura lei sa meglio di me che con gli attuali lunghissimi tempi della giustizia è meglio che altra “bella roba” si accumuli, così da poterci andare, e non da soli, a colpo sincero. Però trovo molto triste che lei, evidentemente ricopre posizioni di grande responsabilità nella FIM CISL, mi inviti a rivolgermi alla magistratura come un politicante qualsiasi, invece che cercare di risolvere problemi parecchio grossi nell’organizzazione; senza attendere, come praticamente già successo, che arrivi un ente superiore a commissariarvi o addirittura intervenga la magistratura!
      Si rende conto di ciò che scrive?!

      Reply
  15. Caro “Anonimo 6 agosto 2020 at 16:53″, credo che tu mi stia confondendo con qualcun’altro, non avendo io mai avuto alcuna responsabilità e retribuzione né dalla FIM e né dalla CISL (e da altri sindacati); ma essendo io solo una piccola (ma molto sveglia) RSU della FIM in una azienda. Ho già scritto che nella FIM di oggi non credo serva nulla rivolgersi ai probiviri, fossimo anche 4 o 5 RSU, visto che questi vengono nominati (come tutto l’attuale “sistema”) anche loro per sola cooptazione. Riguardo la magistratura lei sa meglio di me che con gli attuali lunghissimi tempi della giustizia è meglio che altra “bella roba” si accumuli, così da poterci andare, e non da soli, a colpo sincero. Però trovo molto triste che lei, evidentemente ricopre posizioni di grande responsabilità nella FIM CISL, mi inviti a rivolgermi alla magistratura come un politicante qualsiasi, invece che cercare di risolvere problemi parecchio grossi nell’organizzazione; senza attendere, come praticamente già successo, che arrivi un ente superiore a commissariarvi o addirittura intervenga la magistratura!
    Si rende conto di ciò che scrive?!

    Reply
    1. Uno schifo… Ma ti assicuro che soggetti del genere li abbiamo anche nei territori e nella FIM. Guarda caso proprio chi non ha pubblicato il proprio Quadro C nel sito nazionale della FIM (coperto da chi lo ha pubblicato e fa il finto povero). Indagate.

      Reply
  16. DONNE…
    In CISL ne conobbi tante. Belle presenze. Alcune esibite eppur brave. Altre al fianco dei leader, elegantissime e odorose che neppur Cleopatra o Messalina. Ce n’era, come tra gli uomini, di intelligenti ma pure di quelle cui difettò il coraggio di esprimere un pensiero perchè votate a immeritate carriere, sedute sulle panche delle tricoteuses.
    Oggi è il tempo della vetrina: dalla parità dei diritti al diritto di esibirsi inchinate al principe e alla regina davanti allo specchio delle lor brame come solo una donna in carriera sa fare. Una volta alcune le chiamavamo con rispetto le Vestali per aver messo la loro vita al servizio della causa. Oggi, nel Tempio violato, bivaccano le Amazzoni e le Erinni a contendersi lo sguardo del Tiranno e del Boia.

    Reply
  17. Come Pirlo alla Juve, non mai fatto l allenatore. Solo che Pirlo è un campione del mondo. Mentre la Fumarola quante deleghe ha fatto nella sua carriera?

    Reply
  18. I meriti , mai esistiti · Edit

    Mica serve saper fare le trattative , la fim lo dimostra, bisogna essere nelle chat segrete ( fim , super fim, metal , super metal) , quelle gestite dal capo , quelle in cui si parlava male della cisl , usciva tutto in giro ?
    Meglio , era un merito , per una federazione che era più un cobas che un sindacato confederale.
    Poi però cambia il vento , e nulla verba volant ma scritta manent

    Reply
  19. Guai parlar male... · Edit

    l’anonimo di cui sopra era evidentemente uno che era nelle chat per origliare. Ora potrà’ ambire a qualche Ust dopo aver nutrito le paranoie di Crudelia. Si premiano i guardoni, quelli sono meriti, evidentemente. E quelli che accettarono la sua richiesta di fare come disse lei “l’imboscata contro Bentivogli”. Guardoni al servizio di una paranoica che frequenta più maghi che lavoratori.
    Fare pure i dirigenti ora che in Cisl dalla bassa stagione si passa ai saldi.
    Ma se la segreteria confederale non si riunisce mai perché la fanno in 4 in modo riservato. Altro che chat…

    Reply
  20. La Cisl un’organizzazione non certo sindacale ma “personale”… la quale non tutela certo i contribuenti ma i componenti della sua cerchia ristretta.
    Un’organizzazione che non ti permette un confronto sindacale ma che ha bisogno solo di marionette che dicono sempre SI.
    Ve lo dice una Persona che ha vissuto molti anni l’organizzazione e per questo sono stata esclusa solo perché non condividevo dinamiche interne.
    In Cisl una persona può starci bene solo se non dice mai il suo vero pensiero.
    Nei territori ci sono situazioni allucinanti… finti contratti di lavoro con società per utilizzare un distacco sindacale.
    Se i lavoratori sapessero queste cose!!!

    Reply

Rispondi a Giusta decisione Annulla risposta