Il limite e la pazienza

La vicenda del commissariamento della Fnp Padova-Rovigo e del congresso precotto con i delegati chiamati a scongelare con voto palese la lista unica, chiusa e bloccata non sta passando senza conseguenze. E se il modello di democrazia di chi gestisce la federazione è quello dell’Italia del 1929, la reazione sembra essere quella di chi è deciso a fare la resistenza. A cominciare dagli strumenti della giustizia interna, ma senza escludere quelli che il diritto consente in altre sedi.

Ad essere investito della questione è il collegio dei probiviri della Fnp, che ha ricevuto un ricorso che sollecita a boccare l’iter del congresso straordinario con lista unica, chiusa, bloccata e votata in modo palese, ed un ricorso contro l’illegittimo commissariamento della struttura. Inoltre si diffida il commissario illegittimo  da compiere atti di qualsiasi natura e quindi a mandare avanti la fase congressuale.

Ora sta ai probiviri della federazione dare risposte plausibili a questa domanda di giustizia. Con l’avvertenza che se non lo faranno, contribuiranno a screditare ulteriormente – se ancora possibile – il sistema della giustizia interna alla Cisl.

Insomma, l’acquiescienza non abita dalle parti di Padova. Anche perché, come diceva Totò, ogni limite ha una pazienza…

[Fine della seconda puntata]

Condividi il Post

13 Commenti - Scrivi un commento

  1. Ricorsi, diffida….Ma sono tutti d’accordo…Troppi interessi.. ……. Gli iscritti hanno il diritto di sapere , va fatta pubblicità esterna… Pensionati svegliamoci . Basta…. Siamo noi che con la nostra iscrizione manteniamo questi dirigenti che hanno dimenticato valori e strumenti democratici della nostra Cisl. Basta basta basta diamo la disdetta in Massa…..

    Reply
  2. Onore e solidarietà agli amici del veneto che dimostrano con parole e fatti di che pasta sono fatti. Finora avevo una idea positiva della gente veneta sia per la laboriosità ma ancor più per la generosità, umanità e onestà raccontatami, da piccolo, con tanti episodi vissuti da mio nonno durante la parte finale della prima guerra mondiale. Bravi date lustro e onore alla bandiera della cisl come allora alla bandiera Italiana

    Reply
  3. bruno della calce · Edit

    Ma denunciate tutto alla autorità giudizia, fate un articolo 700 , sventagliate tutte le azioni civili , disobbedite, non pagate, rompete le balle, se i fatti sono quelli descritti la democrazia e la lotta di chi vuole star dentro e agire si fa con tutte le iniziative. Prendere la parola certo, ma prendere coraggio ê prioritario e preliminare.

    Reply
  4. Il Collegio dei Probiviri della FNP CISL NAZIONALE è chiamato a non sbagliare, se il regolamento del Commissario della FNP CISL di Padova Rovigo verrà ritenuto legittimo perché elaborato e applicato da un commissario straordinario significa che le regole della CISL sono state stravolte all’occorrenza, sapendo che il commissario FNP CISL del Veneto, contemporaneamente, ha elaborato un regolamento in linea con statuto e regolamento. Se invece il Collegio rimpalla alla Commissione Verifica poteri, ricordo fin dora al collegio che non stiamo parlando di una procedura elettorale ma di tutto il regolamento e che solo il Collegio può emettere un’ordinanza di blocco dell’iter congressuale, esperienza già fatta per il commissariamento della CISL FP di Torino Canavese e un lodo per impugnare l’intero regolamento. Attenti signori probiviri qui ne va della storia di tutta la CISL delle battaglie delle lavoratrici e dei lavoratori, dell’impegno quotidiano di quelle persone semplici che in buona fede ogni giorno dedicano con passione il loro tempo per aiutare altre persone sotto la bandiera della CISL , non potete, non dovete sbagliare..

    Reply
  5. Ma rendete pubblici questi ricorsi, documenti di denunce, fateli girare nella stampa, nei social…noi miseri iscritti del popolo abbiamo il diritto essere informati di sapere quanto è e com’è cambiata l’organizzazione che da anni amiamo e crediamo . Pensionati carissimi che nella cisl militate e offrire i vostri servizi nei recapiti a questi dirigenti, dove siete….. Disdetta in Massa …. Immediata iscrizione a nuova CISL….

    Reply
  6. mi informo e leggo · Edit

    mi informo e scrivo…sto cercando di leggere.. mi pare tutto molto farraginoso…comunque di una cosa sono sicuro…la commissione verifica poteri ha il compito di esaminare e convalidare le deleghe…e non mi risulta che alle assemblee Rls partecipino delegati.. meditate. gente meditate…

    Reply
  7. mi informo e leggo · Edit

    peraltro mi pare di poter dire…che i regolamenti dei commissari regionali e territoriali sono diversi per forza…visto che il regionale elegge gli organi e che non sopprime i territori…il commissriamento territoriale azzera tutto e l elezione dei delegati non è elezione a cariche. e da quel che si sente in giro…tutte le rls sono state coinvolte nel percorso di Padova e rovigo ……e che la lista dei delegati in ogni assise ..come storicamente accade e bloccata….meditate gente…meditate….

    Reply
  8. Sbarra è stato il più furbo di tutti. Sta facendo il burattinaio con la Furlan e la Ventura, che, da buone burattine eseguono e fanno il lavoro sporco per suo conto. A breve rimarrà solo lui, in tutti i sensi. Capo del nulla.
    Faverin poteva essere un despota ma la sua lungimiranza e trasparenza rimarrà un baluardo del suo lungo percorso sindacale e un faro per molti.

    Reply
  9. mi informo e leggo · Edit

    mi pare che nell ultimo commento si cambi discorso…qui siete della fai…una delle 19 categorie una….e mi pare che cavalcate l onda…che poi quale onda…io sono entrato nel merito..mi informo e scrivo…tutto la ..ma veramente la commissione verifica poteri alle assemblee degli iscritti non si racconta. ahahahah….

    Reply
  10. Grande Veneto e grandissimi Veneti ! Un Veneto indimenticato ed indimenticabile come Fausto Scandola … onore a lui e anche a chi lo ha aiutato ed informato sullo schifo che c’e’ Da anni in cisl … ha dato il via a questa “ rivoluzione “ che già gli amici della Fai avevano iniziato dopo l’ Ignobile commissariamento fatto dalla Signora “ lacisle’unacasadivetro “ … perché il Veneto e’ La regione che più fa paura alla postina ed ai suoi accoliti … li’ ci sono Giovanni Faverin e Daniela Volpato ad esempio … Il primo doveva essere il segretario generale dopo bonanni e la seconda doveva essere la segretaria generale della più forte categoria degli attivi e cioè la FP … dopo che loro sono stati cacciati la guerra per impadronirsi del Veneto e’ continuata senza sosta perché la Signora & C. Sa fin troppo bene che in quella regione non tutti sono pecoroni e lecca…. ! Carissimi pensionati di Padova /Rovigo continuate cosi e soprattutto diffondete ogni parola scritta che intercorre tra voi e la “ casadivetro” di stampo dittatoriale … quelli che hanno paura stanno in via Po 21 ve lo dico io !

    Reply
  11. Caro mi informo e leggo forse non hai letto che le assemblee rls sono assemblee di base che eleggono delegati all’istanza superiore, anche nelle fasi conmissariali, e lo devono fare con ‘le regole esistenti. Peraltro il egolamento del commissario Fnp Cisl Padova Rovigo dove di parla di lista unica chiusa e bloccata e voto palese è il regolamento per lo svolgimento dell’assemblea straordinaria provinciale, quella che.dovrà individuare.i delegati per il congresso straordinario regionale. Le violazioni sono palesi a tutti quindi il.commissario è stato costretto a fare tutte le assemblee rls oramai indette dalla.segreteria precedente, ma ha modificato le date, il rapporto iscritti delegati perché non aveva un numero sufficiente di ‘fedeli’ ma soprattutto ha cambiato le regole perché con le regole previste da statuto e regolamento, in alcune rls, vedi Piazzola sul Brenta e Abano Terme, la presenza di due liste avrebbe mandato in minoranza i suoi fedeli. Questo é accaduto e sta accadendo, caro mi informo e leggo, in barba a statuti e regolamenti della Cisl.

    Reply
  12. mi informo e leggo · Edit

    anonimo non ci siamo..come ben sai il commissario potrebbe nominare e basta…l elezione dei delegati e da sempre su lista bloccata…forse sei nuovo di Cisl…il regolamento territoriale fa fede anche per le rls….e soprattutto mi stupisco che tu non sappia che la verifica poteri non esiste..laddove non sono previsti delegati..cmq decideranno i probiviri….secondo me occorre fare un sindacato nuovo…ma costa fatica trovare consenso….meglio rompere le palle qui…Fra 4 amici e 20 commenti….buona domenica e forza milan…tanto per sdrammatizzare

    Reply

Commenti